ACCADEMIA DELLE SCIENZE MOTORIE

Caro studente,
queste parole sono rivolte a te che ti chiedi sempre di più preso dalla passione per questo lavoro.

Come te ho frequentato la facoltà di Scienze Motorie e ricordo che, alcuni esami, erano interessantissimi: se ci penso noto quanto Fisiologia e Biochimica, nonostante molto complessi, facciano ancora ora la differenza nel mio lavoro.

È vero anche che, se dal punto di vista teorico molti esami erano e sono produttivi, c’è un gap troppo evidente con la pratica.
So bene quello che stai provando perché ricordo benissimo come la trasferibilità delle nozioni non era immediata. Tutto svaniva nel vago mettendo in evidenza un limite.

Se ci pensi, basta pensare all’anatomia tradizionale che hai studiato o stai studiando per renderti conto che è ben lontana da un’anatomia funzionale che può aiutarti a capire come poter allenare le persone.

ATTENZIONE – non sto scaricando tutte le colpe sui professori, anzi.. Questi sono solo stati convocati con delle specifiche mansioni ed eseguono queste già molto bene considerano che molti non sono specificamente indotti nel settore.

Devi sapere che solo il 45,1% dei laureati di scienze motorie (in regola, quindi entro i 3 anni) riescono a trovare lavoro entro 3 mesi dalla laurea – “beh, poco meno della metà, non male” -probabilmente avrai pensato.. Certo, se non fosse per il fatto che la statistica che ti ho mostrato tiene conto solo degli studenti laureati in regola e che, molto probabilmente, lavoravano già durante il percorso accademico.

E’ evidente che, numeri alla mano, lo studente di scienze motorie necessita di teoria trasferibile alla pratica e se questo non avviene, come nel 70% dei casi, ci si ritrova a cercare alternative lavorative lontane dallo sport.

Quali sono le cause?

Quando un operatore del settore si trova sul campo e non avrà ne proprio bagaglio una grossa somma di attività pratica, molto facilmente, entrerà in difficoltà anche con i punti più semplici di questo lavoro come: non trovare il modo giusto di spiegare un esercizio.

La causa consiste nella poca attività pratica svolta ch non permette allo studente e quindi a te di capire la diattica.

Ti faccio un esempio:
Quando studi Metodologia dell’Allenamento e Fisiologia ricevi dei concetti generali che sono importanti ma che non garantiscono l’applicazione stessa al momento del bisogno, quello che si fa è costruire un muro semplicemente poggiando un mattone sopra l’altro senza che tra essi vi sia del calcestruzzo.

Non si studia la stroria dei migliori metodologi e di conseguenza non si ha la possibilità di poter provare tutto ciò che ti serve!

Occhio però! Se è vero che le istituzioni non ti danno una mano e ti propongono poca praticità e soprattutto datata, è vero anche che l’atteggiamento da vittima non è quello produttivo.. Anzi, il consiglio che ti do è prendere tutto quello che di buono c’è e capire cosa devi migliorare per alzare il tuo standard lavorativo e come studente.

In che modo?

Allenamento Funzionale Italia nasce con una missione:

Portare valore alle persone!

Come?

Permettendo il raggiungimento di obiettivi fisici realizzabili.

Se stai leggendo queste parole significa che sei uno studente di Scienze Motorie e, per questo, il mio pregiudizio verso i tuoi confronti è già positivo. Prova però ad immaginare un momento di crisi in cui, in seguito ad una difficoltà lavorativa, ti trovi così in disagio da decidere di lasciare il lavoro dei tuoi sogni ed iniziare a fare tutt’altro.. Proprio quello che non vuoi fare!

Tutto questo è uno scenario che può divenire concreto! Ti ho fatto immaginare momenti poco piacevoli ma ti assicuro che è tutto realistico come dimostrano tanti dei tuoi colleghi che dopo la laurea sono sul divano di casa.
Per non parlare delle responsabilità legali che ti piombano sulle spalle se fai del male ad tuo allievo semplicemente perché didatticamente manco sapevi perché avessi prescritto quel determinato esercizio.

E’ per questo che voglio farti un regalo e fornirti uno strumento che potrà cambiare la tua carriera.

L’Accademia dello Studente: Come, Quando e Perché

L’Accademia dello Studente nasce dopo la mia esperienza universitaria (iniziata nel lontano ’99) e di corsi internazionali.

L’obiettivo è quello di colmare il Gap fra teoria e pratica della facoltà di Scienze Motorie.

L’accademia si terrà ogni sabato dalle 8:30 alle 11:00.

La lezione sarà anticipata da una parte pre-pratica in cui ti verrà spiegato la metodologia di allenamento utilizzata, il perché quell’esercizio, perché quel numero di ripetizioni, perché quelle combinazioni e tutto ciò che è necessario.

Immediatamente dopo ci sarà l’allenamento ed in ultimo verranno accolti tutti i Feedback e chiariti eventuali dubbi.

Quindi ricapitolando ci sono 3 fasi:

  • Pre-Allenamento – perché proprio questo?
  • Allenamento – Lo faccio prima io!
  • Post-Allenamento – Feedback sensitivo e chirimento dei dubbi

Ovviamente non finisce qui.. potrai contattare i Trainer di Allenamento Funzionale Italia anche durante la settimana che risponderanno a qualsiasi tua domanda tecnica.

Voglio darti tutto quello che ti è mancato nel percorso accademico!

Ok ma specificamente, cosa migliorerò?

Didattica degli esercizi, capacità coondizionali, coordinative, miglior acquisizione di esercizi specifici grazie alla giusta percezione del proprio corpo nello spazio e alla sicurezza del “sapere” e tanto altro.

Bello, ma quanto mi costerà?

Il prezzo è di 30€ al mese!

Si lo so, è pochissimo ma come ti ho detto quello che vogliamo fare è portare valore ed è per questo che vogliamo investire in questo percorso.
Crediamo fortemente che allenare sia qualcosa di meritocratico, esser parte della crescita del cliente senza dare il meglio di se non ha senso.

Se vuoi il meglio per te, affidati a noi!

Richiedi l’iscrizione compilando il form sottostante: